Cerca
  • Debut Italia

Cosa e come fare per ottenere le credenziali SPID?

Oggi parliamo di Spid, che cos'è e come si richiede?


Lo SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ed è un sistema di riconoscimento con il quale si può accedere a una serie di servizi online della Pubblica Amministrazione con un unico nome utente e un’unica password. Questo risulta uno dei più efficaci sistemi per evitare la presenza fisica in luoghi pubblici, evitando assembramenti e di velocizzare le richieste per tutte le pratiche online, come INPS, Agenzia delle Entrate ed altre PA.


Cos'è? Concretamente, lo SPID è una credenziale digitale – nome utente più password – che identifica un cittadino italiano o uno straniero con permesso di soggiorno e residente in Italia. È riconosciuta su diversi siti della pubblica amministrazione, da quelli dei comuni – dove, per esempio si possono pagare multe o presentare le denunce di occupazione per pagare la TARI – a quelli dedicati ad apposite misure, come il buono di 500 euro per i docenti o quello per i 18enni. Cosa serve per ottenerlo? Un documento d’identità valido – carta d’identità, passaporto, patente o permesso di soggiorno – e la tessera sanitaria con il codice fiscale. Serve poi anche un indirizzo email e un numero di telefono cellulare (va bene anche se non si è intestatari del contratto). Per richiedere lo SPID bisogna avere compiuto 18 anni. Dove si richiede? Questa è la parte un po’ più articolata: esistono infatti nove “identity provider”, cioè siti che offrono la possibilità di registrare uno SPID. Anche se forniscono tutti la stessa cosa, funzionano in modi un po’ diversi e alcuni hanno alcune funzioni a pagamento. I provider sono: Aruba, InfoCert, Intesa, Lepida, Namirial, Poste, Sielte, Register.it, Tim. Cos'è il riconoscimento? Il passaggio più macchinoso – anche se non lo è davvero – della registrazione allo SPID è il riconoscimento. È l’ultimo passaggio, in cui il provider scelto riconosce l’utente. Si può fare di persona, oppure attraverso webcam, con un lettore di smart card da collegare al computer o con la “firma digitale”. Nel primo caso, si prende un appuntamento e si va in un posto (può essere molto scomodo o molto comodo, dipende dal provider scelto e da dove vivete); nel secondo, si accende la webcam del computer e si fa tutto alla scrivania (molto comodo, se avete la webcam); nel terzo, bisogna avere un aggeggio specifico, il lettore di smart card; la firma digitale è invece un sistema di autenticazione della firma, che avviene con una tessera speciale o una chiavetta USB (come il lettore di smart card, si tratta di un dispositivo specifico di cui bisogna già essere in possesso). Cos'è il codice OTP? È un secondo livello di sicurezza, oltre alla normale password: una seconda password usa e getta, che vi arriva per messaggio sul telefono quando accedete a un servizio tramite SPID. Lo offrono quasi tutti i provider. Esiste anche un terzo livello di sicurezza, che consiste in un supporto fisico, ma lo offrono pochi provider.

Se l'argomento ti interessa, resta in contatto con noi! Nei prossimi giorni dalle nostre storie continueremo a dare maggiori informazioni in merito al sistema Spid.

Per qualsiasi altra informazione, il team di Debut Italia è a tua disposizione, non esitare a contattarci! Fonte: Il Post

31 visualizzazioni

Telefono: 055 031 7075

Partita IVA: 02430330973

Email: Info@debutitalia.it

Sede legale: Via Rimini, 27 - Prato (PO) 59100

  • Facebook
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram Icona sociale

© 2017 by Debut Italia